Quanto riportato in questa nota è frutto di mia considerazione;

Shared note

Quanto riportato in questa nota è frutto di mia considerazione; Ritengo di aver vissuto totalmente per la mia famiglia nativa e la mia creata famiglia. Ho avuto un infanzia che ha influenzato la mia personalità piuttosto introversa e timida. La voglia di crescere per una migliore qualità di vita mi ha portato a modifi care ilmio modo di relazionarmi con il mondo che mi circonda. Mi sono preoccupato di dare alle persone a me vicine di avere sicurezza è quanto possibile tranquillità economica. Ho sempre pensato che la forza per poter crescere è la famiglia unità, essere altruisti, dare per poter eventualmente avere ( prima si semina poi si raccoglie sè la semina è stata fatta bene). Nello storico della mia vita ricordo di aver fatto il garzone in officina di riparazione biciclette e motorini da Nannino culiddò quan do avevo 5 anni ricordo che quadagnavo 350 lire a settimana, parte di quadagno le davo a mia madre e parte per il cinema costava 100 lire, mi ricordo il mio primo infortunio un raggio di bicicletta si infiló neñña pianta del piede da sotto le dita al ta llone. Poi finita la scuola elementare su mia scelta sono andato in collegio San Severio da frati gesuiti a Catania, li ho avuto modo di studiare per due anni ( 1/2 media). Nella pausa estiva andai a fare il pecoraio presso la famiglia Sgroi di Floridia, mi ric ordo di aver dormito su branda da spiaggia per tre mesi mi alzavo alle 4 di mattina e tornavo alle 7 di sera che vita!!!!!. La terza media lo fatta a Floridia alla scuola Edmondo de Amicis, in quell' anno morí mio padre. Nella necessitá economica della famiglia andai a fare il manovale per Turi sciaccaligna un buono a nulla, a seguire andai a fare il fornaio per u chichero inp iazza Marconi, lí andavo la sera alle dieci fino alle 6 del mattino, facevamo circa otto fornate a notte su forno a legna, quadagnavo 10000 lire al giorno per sette giorni, cosi si cominciava a vivere con un pó di soldi in tasca. La mattina alle 7,20 pren devo il pullman per andare a Sortino per frequentare il 1/2 anno di agraria presso l' Istituto professionale Agrario di Lentini sez. staccata. Poi la scelta era se andare a Lentini o a Palazzolo Acraide per continuare gli studi, la scelta fu Palazzolo per ché piú vicina. Arrivo la crisi troppa fatica lavoro, studio, delusioni. Qui la decisione che cambió tutta la mia vita partire da solo per Bibione, spinto dalla curiositá di conoscere Manuela e la voglia di cambiare una condizione che non era la mia aspi razione. Arrivai a Bibione il 25 aprile del 1977, qui comincia una nuova vita, una vita diversa, il primo lavoro fu da apprendista con Carrer dopo sei mesi andai a lavorare per Glerean Franco. Nel febbraio del 1980 era la volta del servizio militare, adde stramento a Portogruaro presso la 3* Brigata Missili nella caserma Capitó con successivo trasferimento a Udine al 27* Reggimento artiglieria pesante semovente presso caserma Osoppo in via Brigata Re. Finito il servizio militare dubbi sé continuare a fare il dipendente ho cercare una prospettiva diversa. É la volta di una nuova esperienza il sindacato Csil con Roberto Soncin e Giampietro Marchese, esperienza durata circa sei mesi che nella sua negativitá mi fece capire che ognuno pensa per sé, che non éim portante cosa e giusto e cosa sbagliato quello che importava era la scalata alla sedia piú ambita, che delusione.

Last change February 27, 201216:06:29

Last change February 27, 201214:23:31

Unique identifier
4163C6EC241A48BAA190F74EAE55450C606A

Given names Surname Sosa Birth Place Death Age Place Last change
Given names Surname Age Given names Surname Age Marriage Place Last change
Media objects
Media Title Individuals Families Sources Last change
Sources
Title Abbreviation Author Publication Individuals Families Media objects Shared notes Last change
Sources
Title Individuals Families Media objects Sources Last change